RELIGIONS AND HUMAN RIGHTS

CALL FOR PAPERS
International conference

RELIGIONS AND HUMAN RIGHTS

Padua (Italy), April 14-15, 2016

The relationship between religion and human rights is controversial and debated. The aim of the  international conference is to take stock of the complex connections between religion and
human rights, emphasizing that both the definition and the application of these two concepts are  influenced by the different social and cultural contexts within which they are placed.
Starting from the geopolitical changes which have involved contemporary society on a global scale, the conference intends to critically evaluate the two main narratives on this topic: on the
one hand religions understood as an element opposing the affirmation of human rights, and on the other religions considered as agencies facilitating the implementation of human rights.
Religious rights, understood as individual and/or collective rights, are disputed as well.
How do religious traditions and new religious communities approach human rights issues? How do states manage religious traditions and religious diversification? How are human rights
discourses and practices affected by the social context?
Participants are invited to explore from different disciplinary perspectives the following topics:

  • freedom of expression,
  • speech, choice, association;
  • non-discrimination;
  • gender issues;
  • religionstate relations;
  • violence;
  • conflict;
  • peace.

Confirmed keynote speakers:
Eileen Barker, London School of Economics
Lori Beaman, University of Ottawa
Willy Fautré, Human Rights Without Frontiers International
Silvio Ferrari, University of Milan
Enzo Pace, University of Padua
James Richardson, University of Nevada
Hans-Georg Ziebertz, University of Wuerzburg

The international conference is organized by the Joint PhD Programme on “Human Rights, Society, and Multi-level Governance” (Universities of Athens-Panteion, Padua, Western Sydney, Zagreb).

Scientific Committee:
Giuseppe Giordan, University of Padua; Adam Possamai, Western Sidney University;
Constantin Preda, University of Bucharest; Siniša Zrinščak, University of Zagreb.

Abstracts (300 words) should be sent to Giuseppe Giordan (giuseppe.giordan@unipd.it) no later  than January 15th, 2016.

Acceptance notification will be sent by January 25th, 2016.

There are no fees for attendance.

Dai culti ammessi, alla libertà religiosa.

L’Italia è un paese caratterizzato da un sempre più dinamico e variegato pluralismo confessionale mentre la delicata materia della libertà religiosa continua a essere regolata dalla legislazione di epoca fascista  sui “culti ammessi”. Negli ultimi decenni, mentre è aumentato il numero di confessioni che hanno stipulato un’intesa con lo Stato, non sono andate a buon fine varie proposte di
innovazione legislativa del quadro normativo generale che regolamenta il rapporto tra lo Stato e le varie comunità di fede.Ne conseguono varie criticità sul piano dei diritti delle confessioni più piccole e di più recente radicamento nel Paese, soprattutto in relazione all’edilizia per il culto, al riconoscimento dei ministri che possono celebrare matrimoni con eetti civili, al rispetto di pratiche e norme rituali connesse alle varie tradizioni religiose.
La FCEI e la CCERS, da sempre impegnate ad affermare e difendere i diritti delle varie confessioni, seguono con interesse l’elaborazione di un testo di legge in materia di libertà religiosa a cura di un gruppo di giuristi con il quale hanno mantenuto costanti rapporti.
Con questo convegno intendono quindi fare il punto sulla questione e sollecitare le forze politiche ad aaffrontare con impegno e urgenza un tema di grande rilievo per la qualità della convivenza democratica nel quadro di una società sempre più multiculturale e multireligiosa.

Per partecipare al convegno è necessario accreditarsi entro il 14 febbraio scrivendo a:

fcei@fcei.it
Per gli uomini è necessario indossare giacca e cravatta.
L’accesso alla sala è consentito fino al raggiungimento della capienza massima.

Per scarica il programma dell’evento:

download (1)